Omega 3 con vitamine –

Per una corretta forma di cura e tutela della nostra salute e per evitare di andare a compromettere quello che è il nostro benessere o il livello di equilibrio di cui il nostro corpo ha bisogno, possiamo assumere tutta una serie di comportamenti e a loro volta anche di integratori che siano in grado, a tutti i livelli, di produrre quel processo di miglioramento e integrazione appunto tramite il quale compensare difficoltà, lacune e scompensi di qualche tipo: tra gli integratori che possiamo considerare ottimi e funzionali da molti punti di vista abbiamo senza dubbio i famosi integratori omega tre. Ma di che cosa stiamo parlando e come sono fatti, cosa fanno nel nostro corpo e come si usano? E quali sono i costi e i vantaggi?

Maggiori informazioni sull’argomento le puoi trovare cliccando qui.

Gli omega 3 con le vitamine A, D ed E sono nutrienti chiave per il corpo. Il corpo umano richiede un delicato equilibrio di queste vitamine per mantenere l’equilibrio cellulare e per svolgere molte funzioni vitali come i normali ritmi cardiaci, la produzione di neurotrasmettitori e la crescita. Quando il corpo umano manca di queste vitamine, i risultati possono essere un sistema nervoso squilibrato, la produzione di ormoni, la diminuzione della prontezza mentale e del funzionamento e la diminuzione della riparazione dei tessuti. L’osteoporosi è anche comune in quelli con vitamine insufficienti.

Gli Omega 3 e D sono particolarmente importanti perché agiscono sul midollo osseo, dove si formano cellule come il collagene, l’elastina e le nuove cellule che formano i tessuti, le ossa e la cartilagine. Se c’è una mancanza di Omega 3, il risultato può essere una bassa produzione di nuove cellule, una bassa produzione di collagene e ossa deboli. Con l’aggiunta di vitamina D, le cellule sane proliferano e si dividono molto più rapidamente, il che aiuta a costruire ossa più forti. Oltre a questi, l’Omega 3 con la vitamina E migliora l’umore, riduce l’infiammazione del sistema nervoso e aumenta la rigenerazione cellulare. Questo a sua volta facilita la normale divisione cellulare in modo che le nuove cellule possano raggiungere la piena età adulta prima di morire.

È il rilascio di citochine che permette all’Omega 3 di entrare nelle cellule e iniziare a lavorare, poiché le citochine hanno solo una modalità d’azione: legarsi al recettore della citochina e provocare una reazione. Quando questo accade, viene stimolata la risposta infiammatoria che accompagna il processo di legame, che si traduce in dolore, rottura dei tessuti e un rapido deterioramento della membrana cellulare epiteliale. Per impedire che questo accada, i ricercatori hanno sviluppato un tipo speciale di liposoma che incorpora l’Omega 3 nella sua struttura. Questo permette all’importante ormone e vitamina di entrare nelle membrane cellulari, dove è necessario per invertire il processo infiammatorio.