La cyclette, uno strumento perfetto per rimettersi in forma

I ritmi sempre più intensi della vita moderna a volte ci impediscono di pensare ad una maggiore cura della nostra persona. Per chi esce la mattina presto dalla propria abitazione per recarsi al lavoro e poi rientrare tardi, può così rivelarsi impossibile frequentare una palestra e fare la necessaria attività fisica.
In questo caso, il rimedio può consistere nell’acquisto di una cyclette, ovvero l’attrezzo che consente di simulare nella propria camera la pedalata tipica della bicicletta. Naturalmente esistono varie tipologie di cyclette, come la classica, l’orizzontale e la stazionaria indoor. Chi volesse comprenderne meglio le differenza può rivolgersi a sceltacyclette.it, un sito che va ad esplorare il mondo della fitness in modo estremamente approfondito. Qui cercheremo invece di capire meglio quale tipologia di attrezzo sarebbe il caso di scegliere per impiegare al meglio i nostri soldi.

Classica, orizzontale o stazionaria indoor?

Chi acquista una cyclette lo fa per dare una risposta ad esigenze ben precise, ovvero ritrovare una forma compromessa dall’eccessiva sedentarietà, oppure dare vita ad una vera e propria riabilitazione. Prima di optare per il proprio attrezzo occorre però cercare di capire se esso sia adatto alle proprie particolari esigenze. Chi punti al massimo di comfort, ad esempio, dovrebbe senz’altro optare per una cyclette classica, grazie alla quale è possibile tenere la schiena dritta, senza sforzarla troppo.
Se invece si intende dare vita ad un allenamento cardio caratterizzato da sessioni superiori alla mezzora, diventa obbligatorio mutare spesso la propria posizione, con il preciso fine di migliorare il confort e la resistenza. In questo caso la cyclette orizzontale rappresenta il prodotto ideale poichè offre la possibilità di assumere una posizione della schiena corretta tale da riversarsi in una pedalata potente.
La stazionaria indoor rivela poi tutta la sua utilità nel caso in cui la potenza di pedalata rappresenti il dato più importante da perseguire.

I criteri della scelta

Se abbiamo visto quale può essere la tipologia di cyclette da acquistare, ancora più importante per spendere bene i propri soldi è cercare di fissare i criteri di valutazione. Che sono in pratica:

  • il sistema frenante, che può essere a pattini, magnetico, aeromagnetico ed elettromagnetico;
  • il peso della ruota, destinato ad influenzare la comodità della pedalata;
  • la sella e il manubrio, che devono essere regolabili ed ergonomici;
  • la stabilità, derivante da peso e dimensioni dell’attrezzo;
  • la presenza di una console, il computer che deve fornire preziose indicazioni tali da aiutare l’utente a perseguire i propri particolari obiettivi di allenamento.